Inside Art

Da tempo collaboriamo con INSIDE ART alla redazione di rubriche che raccontano una visione circolare del mondo dell’arte. La nostra ricerca, oltre che sul lavoro degli artisti, si focalizza sulle tante professionalità che ruotano intorno al sistema dell’arte, dando risalto al loro prezioso contributo. In questo nostro viaggio multimediale, il cui fil rouge è l’amore per il “bello”, l’arte incontra l’ospitalità, l’architettura, la moda, il territorio, la sostenibilità: e a ogni incontro produce nuovi stimoli, che ispirano, nutrono, indicano nuove strade.

Mestieri delle arti

La creazione delle opere è solo la prima di una lunga serie di indispensabili fasi che compongono la filiera del sistema-arte. Perché gli artisti raggiungano il pubblico, infatti, c’è bisogno del contributo di numerose figure professionali, la cui fama spesso resta all’interno della ristretta cerchia di addetti ai lavori, ma i cui talenti invece meritano di essere raccontati. Residenze, spazi espositivi, galleristi, curatori, musei, premi, fondazioni, critici, riviste, case d’aste… Tante diverse realtà, un unico obiettivo: mantenere l’arte sempre viva e in contatto col mondo.

Art Hotel

Alla base degli Art Hotel c’è l’idea del bello. Tra mura che sussurrano una storia o in contesti dall’architettura ipercontemporanea, vengono inglobati dalle città questi spazi che hanno come fine quello di accogliere, ma che costituiscono una realtà molto più complessa di un semplice albergo. Sono luoghi in cui si edificano esperienze, atmosfere nelle quali la contaminazione artistica permea nelle pareti, diventa parte dell’arredamento, apparato culturale per chi soggiorna o di chi anche soltanto passa, getta uno sguardo su questo paesaggio, contestualizzato e al contempo inaspettato.

Wine Art

Nell’era contemporanea si va sempre più affermando il vincente binomio tra arte e case di produzione vitivinicola. In effetti, sono tante le caratteristiche che accomunano il viticoltore e l’artista, due mestieri antichissimi votati all’amore per il bello, all’ispirazione e alla contemplazione. E, citando l’antico poeta greco Pindaro, proprio come l’arte “Il vino eleva l’anima e i pensieri, e le inquietudini si allontanano dal cuore dell’uomo.” Natura e umanità, tempo e dedizione, ricerca dell’eccellenza e del piacere, amore per il territorio e la sua storia: scopriamo insieme i valori e le regole che animano questi preziosi “simposi contemporanei”.

Giovani Collezionisti

Dai corredi funerari ai bottini di guerra, dalle corti di Nabucodonosor alle Wunderkammer del XVI secolo, da Petrarca a Di Caprio: quella del collezionare è un’attitudine che viene da lontano e arriva fino ai tempi più recenti. Attraversa i secoli solleticando l’interesse di sovrani illuminati desiderosi di fare mostra del loro raffinato gusto e di ricercatori bisognosi di soddisfare la loro sete di sapere. Il collezionismo d’arte non è solo estetica ma è conoscenza, non è ossessione ma storicizzazione. Il collezionista compie il gesto eroico di contribuire a preservare la memoria andando contro l’oblio del mondo. “Il collezionista – scriveva Walter Benjamin – si trasferisce idealmente, non solo in un mondo remoto nello spazio o nel tempo, ma anche in un mondo migliore”.

Altri articoli